Le città murate dell'esagono

AsoloAsolo: Adagiata in un incantevole paesaggio collinare e sovrastata da una Rocca-fortezza, Asolo è uno dei borghi più suggestivi e noti d’Italia. Definita “la città dai cento orizzonti”, il suo fascino traspare nella bellezza degli scorci e dei panorami che propone in ogni sua prospettiva. Passeggiata nel centro storico tra i bei palazzi in stile veneziano, il Castello di Caterina Cornaro, regina di Cipro e la casa di Eleonora Duse, la grande attrice.

 

 

 

 

 

 

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

 

Castelfranco venetoCastelfranco Veneto: Castelfranco Veneto lega indissolubilmente i suoi ottocento anni di storia alla strategica posizione nel Veneto centrale, come tappa obbligata tra Venezia, la Germania e le Fiandre, tra l'Europa occidentale e le pianure dell'Est. Patria di Giorgione, ci accoglie con le sue belle mura medioevali. Visita al perimetro del Castello e al Duomo per ammirare il capolavoro del pittore, la Madonna in trono e Santi. Il teatro Accademico del XVIII secolo è un notevole esempio di armonia e bellezza.

 

 

 

 

 

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

 

CittadellaCittadella: splendido esempio di città fortificata, offre al visitatore l’intero anello delle sue mura intatte e fra le meglio conservate in Europa. L’itinerario prevede la visita della Casa del Capitano con la Sala Affrescata, il famoso Camminamento di ronda, la Torre di Malta con il Belvedere ed il Museo Archeologico, il Palazzo Pretorio, il Teatro Sociale, il Duomo e la sua Pinacoteca.

 

 

 

 

 

 

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

 

MarosticaMarostica: città scaligera che vanta castelli e mura di pregevole fattura e ben conservate. Visita al Castello inferiore, struttura fortificata ancora integra, e al Museo dei Costumi che vengono indossati durante la famosa partita a scacchi da personaggi che rievocano una delicata storia d’amore del 1454. Bella e suggestiva la Piazza degli Scacchi, attorniata da palazzi che costituiscono lo scenario ideale per la sorprendente chermes che si ripete ogni due anni a settembre.

 

 

 

 

 

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Bassano del GrappaBassano del Grappa: una città d’arte nel cuore della Regione Veneto. Situata ai piedi del Monte Grappa, attraversata dal fiume Brenta ed attorniata da ridenti colline è il simbolo dell’operosa provincia veneta, dove la vita è ancora a misura d’uomo. Di notevole interesse: il Ponte degli Alpini, il Castello degli Ezzelini, la Chiesa di San Francesco e gli splendidi musei, il Civico e a Palazzo Sturm il Museo della ceramica e il Museo Remondini.

 

 

 

 

 

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

 

PossagnoPossagno: A Possagno, la città che ha dato i natali ad Antonio Canova, tutto parla di lui: la Gipsoteca con i gessi trovati nel suo studio romano, la casa natale e il Tempio che si staglia sullo sfondo delle montagne, realizzato su suo progetto e ora sua eterna sepoltura.

 

 

 

 

 

 

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

 

Facebook  Twitter